LA COMPAGNIA TEATRALE "LE COLONNE"

La compagnia teatrale "Le colonne" nasce nel 1979 ed opera ininterrottamente nel campo teatrale a livello della regione Lazio e principalmente delle province di Latina e di Roma, all'interno dell'omonima associazione culturale che si occupa della produzione cinematografica, oltreché teatrale. Questa caratterizzazione che la lega al territorio non ha impedito che la compagnia potesse svolgere tournée in altre regioni d?Italia (Sicilia, Umbria, Toscana).
Nell'arco di trenta anni ha messo in scena più di quaranta spettacoli per più di 1.000 repliche complessive, privilegiando il repertorio italiano (Pirandello, Eduardo, Dario Fo, Diego Fabbri...) e comunque il teatro europeo dell'Otto e Novecento (Feydeau, Labiche, Cechov...) senza tralasciare puntate sul teatro americano (Tennessee Williams, Eugene O'Neill...).
La caratteristica del lavoro della compagnia teatrale svolto nel corso di questi anni è data dall'essere riuscita a fondere la qualità con la fruibilità dei prodotti, per cui il notevole successo di pubblico è stato sempre accompagnato dal positivo giudizio della critica. Tale caratteristica è stata riconosciuta ampiamente in rassegne importanti per il teatro italiano quali il Festival del Teatro italiano Fondi-La Pastora, la "Rassegna di drammaturgia emergente" al Teatro Tordinona di Roma, "Provateatro" del Teatro dei Satiri di Roma, premio nazionale di Teatro di Allerona in provincia di Terni, il festival nazionale di arte drammatica di Pesaro o la settima edizione del premio Teatrika di Castelnuovo Magra in provincia di La Spezia e testimoniata dalle numerose recensioni sulla stampa italiana. Il valore artistico dell'associazione è stato peraltro riconosciuto da diversi enti locali che hanno contribuito sotto varie forme alla realizzazione di diversi progetti; in particolar modo, accanto a numerosi Comuni ed Istituti scolastici, il Consorzio Biblioteche Monti Lepini, la Regione Lazio e l'Amministrazione provinciale di Latina.

La compagnia teatrale "Le colonne" nasce nel 1979 all'interno dell'omonima associazione culturale che si occupa della produzione cinematografica, oltreché teatrale.
Giancarlo Loffarelli
Direttore artistico della associazione dal 1979.

Accanto a questo lavoro di produzione, la compagnia ha anche svolto una frequente attività di docenza all'interno di laboratori teatrali tenuti presso le scuole (di ogni ordine e grado) e rivolti a docenti o ad alunni, nonché presso la Casa circondariale di Latina con detenuti e il DSM con malati psichiatrici.
Qui di seguito, un elenco dei principali spettacoli prodotti negli ultimi anni:
- Il 4 agosto 1989 debutta a Fondi all’interno del Premio Lazio Teatro del Festival del Teatro italiano Fondi-La Pastora, la commedia di Eduardo De Filippo Le bugie con le gambe lunghe;
- Il 9 agosto 1990 debutta, all’interno dello stesso Premio, Unici!, due atti unici (L’uomo dal fiore in bocca di Luigi Pirandello e Non tutti i ladri vengono per nuocere di Dario Fo);
- Il 19 gennaio 1992, debutta presso il Teatro comunale di Latina Piccola città di Thornton Wilder;
- Il 24 gennaio 1993, presso lo stesso teatro, debutta Il lutto si addice ad Elettra, dramma di Eugene O’Neill;
- Il 26 gennaio ‘94, presso il teatro “Tirso” di Roma, debutta la commedia di G. Loffarelli Lettere lontane;
- Il 17 gennaio 1995 debutta presso l’ex seminario dei Gesuiti, in Sezze, Quaderni di Serafino Gubbio operatore, adattamento teatrale di Giancarlo Loffarelli dal romanzo di Luigi Pirandello;
- Il 17 giugno 1995 la commedia Meglio questa! di Giancarlo Loffarelli è in scena al “Teatro dei Satiri” di Roma;
- Il 10 giugno 1996 ancora con una commedia di Giancarlo Loffarelli, Un albergo molto strano, la compagnia è in scena al “Teatro dei Satiri” di Roma;
- Il 6 marzo 1999 la compagnia rappresenta la commedia I Lieder di Schumann di Giancarlo Loffarelli presso il teatro Tordinona di Roma;
- L’ 8 aprile 1999, presso la Sala Mandarà della città di Vittoria, inizia la tournée siciliana de Le notti bianche, adattamento teatrale di Giancarlo Loffarelli dal romanzo di Fëdor Dostoevskij;
- Il 7 dicembre la commedia Meglio questa! di Giancarlo Loffarelli è in scena all’interno della manifestazione “Enzimi” organizzata dal Comune di Roma;
- Il 2 aprile 2000, Una storia da lontano di Giancarlo Loffarelli è in scena presso il Teatro “Tirso” di Roma;
- Il 26 agosto 2000, la compagnia porta in scena presso il Teatro della Concordia di Montecastello di Vibio (PG) la c commedia di Giancarlo Loffarelli Confessioni;
- Il 22 febbraio 2001 debutta presso il Teatro comunale di Latina Non si sa come di Luigi Pirandello;
- Il 7 febbraio 2002, presso lo stesso teatro, la compagnia porta in scena Senilità, adattamento teatrale di Giancarlo Loffarelli dal romanzo di Italo Svevo; Il 13 luglio dello stesso anno, debutta presso il Circolo velico “Torre di Maremma” a Montalto di Castro, La cagnotte di Eugene Labiche;
- Il 5 febbraio 2003, debutta presso il Teatro comunale di Latina “Gabriele D’Annunzio”, Malombra, adattamento teatrale di Giancarlo Loffarelli dal romanzo di Antonio Fogazzaro;
- Il 9 febbraio 2004, debutta presso il Teatro comunale di Latina “Gabriele D’Annunzio”, con Sogno di una notte di mezza estate, di William Shakespeare.;
- Fra il 2005 e il 2006 porta in scena: Il burbero benefico di Carlo Goldoni; Una storia da lontano di Giancarlo Loffarelli e Franco Di Mare;
- Nel 2008 è in scena al Teatro dell'Orologio di Roma con lo spettacolo Se ci fosse luce (I misteri del caso Moro) di Giancarlo Loffarelli. Lo spettacolo continua a circolare presso diversi teatri della Regione Lazio e di Roma (Teatro Vittoria e Teatro Ghione) fino al 2010 ed è tuttora in repertorio.
- Nel 2011 la compagnia propone come come riflessione sulla Shoah lo spettacolo Etty Hillesum, in scena presso l'auditorium M. Costa di Sezze ed in diversi istituti scolastici della provincia di Latina.
- Sempre nel 2011 la compagnia porta in scena due commedie di Giancarlo Loffarelli: Il Contratto e Provaci ancora Sam.
- Nel 2012 è in scena con la commedia di Giancarlo Loffarelli Così è la (mia) vita.
- Nel 2013 la compagnia propone una riflessione sulle tematiche pirandelliane mettendo in scena Uno, nessuno e centomila.
- Nel 2014 porta in scena lo Zio Vanja di Checov.
- Nel 2015 la commedia di Neil Simon Rumors.
- Nel 2016 propone uno spettacolo teatrale sulla vita e la personalità artistica di uno dei grandi letterati italiani del Novecento: Stupidi Anni! Vita e morte di Cesare Pavese.

La produzione cinematografica ha invece privilegiato l'attività documentaristica dedicandosi soprattutto a tematiche di rilevanza storica e civile, senza rinunciare a una costante sperimentazione nel campo della ricerca linguistica.
Fra questi, sono da ricordare:
- Karibu (2001), sulla drammatica realtà dei rifugiati politici in Italia;
- L'ultimo pastore (2008), sulla fine dell'attività pastorale nei Monti Lepini;
- Se ci fosse luce (2009), sul rapimento e l'assassinio dell'on. Aldo Moro.

Per quanto riguarda l'organizzazione di iniziative culturali, l'Associazione ha curato la realizzazione di eventi incentrati sullo studio e la ricerca, oltre che all'interno del cinema e del teatro, negli ambiti della letteratura, della musica e delle arti figurative.
Fra le ultime:
- Il progetto Scrittura/e sulla comparazione dei diversi linguaggi artistici (2008).
- IL Progetto Un paese legge Dante, una lettura integrale della Commedia dantesca per opera di 100 cittadini di Sezze lungo le strade, le piazze, edifici pubblici e privati (2010).
- IL Progetto Una città per la Costituzione, una lettura dei 134 articoli della Costituzione italiana precedentemente trascritti su mattonelle ed affissi su edifici della città di sezze, lungo vie, piazze e parchi, letti da altrettanti cittadini. (2012).

 

Associazione Culturale "Le Colonne" via Variante 26 04018 Sezze (LT)

  Site Map